Ospedale Pertini di Roma, il 15 febbraio il test per i rischi cardiovascolari è gratis

Cardiologia

Anche quest’anno l’Unità Operativa Complessa di Cardiologia  dell’Ospedale “Sandro Pertini” di Roma, diretta dal dr Giuseppe Ferraiuolo, aderisce alla campagna nazionale “Cardiologie Aperte” promossa dall’ANMCO e dalla fondazione “per il tuo cuore”.

Venerdì 15 Febbraio dalle ore 15.00 medici ed infermieri  accoglieranno tutti coloro che vorranno effettuare test di valutazione del rischio cardiovascolare: misurazione della pressione arteriosa, ricerca della fibrillazione atriale, saturimetria, stick glicemico, indice di massa corporea. I test saranno valutati in un colloquio diretto con gli specialisti del reparto che forniranno a ciascuno un’analisi degli eventuali fattori di rischio cardiovascolari.

Dalle ore 14.30 gara podistica non competitiva “Corri e cammina nel Parco” competizione sportiva organizzata con la collaborazione dei principali gruppi podistici della zona Tor Tre Teste ed aperta a tutti.

Verrà data particolare attenzione alla prevenzione delle malattie cardiovascolari, con dimostrazione delle tecniche diagnostiche avanzate che fanno della Cardiologia dell’Ospedale Pertini un centro all’avanguardia per la cura della malattia coronarica, delle aritmie e dello scompenso cardiaco.

Sarà possibile partecipare attivamente ad un corso di BLS (basic life support).

Sarà un momento di confronto con la cittadinanza che già afferisce al Centro Cardiologico dell’ospedale Pertini; l’annuale “open day” aperto a quanti sono interessati alla valutazione del proprio profilo di rischio secondo le attuali indicazioni delle linee guida scientifiche.

Intervento del cappellano dell’ospedale Padre Carmelo Vitrugno e del Vice Presidente Assemblea Capitolina e del Presidente della Commissione Sport Roma Capitale che presenteranno il progetto “Roma Città Cardioprotetta”.

L’evento, con l’organizzazione tecnico-scientifica del dr Cosimo Commisso, verrà effettuato presso il Centro Anziani del V Municipio in via Locorotondo n.31.

Leave a Comment